ALBO D'ORO CAMPIONATI ITALIANI - ISOP

ALBO D'ORO CAMPIONATI ITALIANI

CAMPIONE ITALIANO 2018

riggio-campione-italiano

Roberto Riggio

Nell’edizione 2018 dei Campionati Italiani è stato Roberto Riggio a cingersi al polso il bracciale del Main Event. 

Degli otto giocatori in corsa per il titolo di Campione Italiano e per la prima moneta da €27.000, è stato Andrea Shehadeh ad uscire per primo, seguito poi da Francesco Cuoccio, Arsenii Hvozdetsky, Simone Oddo e Giovanni Chiofalo.

Al terzo posto si arrende Virgilio Di Cicco, il giocatore che dopo Shehadeh può vantare più vincite live al tavolo, e rimangono così Roberto Riggio e Simon Mertlitsch. Al termine dell’Heads-Up è quest’ultimo a prevalere, e Riggio stringe al polso il titolo di Campione Italiano nel primo Final Table della sua carriera.

 

CAMPIONE ITALIANO 2017

Nicola Benedetto

Al termine di un Final Table emozionante e dinamico, è stato Nicola Benedetto a imporsi e vincere il bracciale di Campione Italiano 2017. 

Dopo aver superato avversari come Roberto Roberti, Claudio Di Giacomo e Max Forti, Nicola si trova a 3 left ad affrontare Gabriele “Galb” Lepore e Giuseppe Contursi. 

È Galb il giocatore ad uscire dal torneo col trofeo di 3° classificato, mentre Contursi e Benedetto si affrontano in un acceso Heads-Up per il titolo di Campione Italiano. Alla fine un incredibile asso al river porta Benedetto alla vittoria contro la coppia di K di Contursi.

 

CAMPIONE ITALIANO 2016

Alessandro Meoni

In un field qualitativamente di prim’ordine, Alessandro Meoni al Main Event dei Campionati Italiani 2016 mette in piedi un torneo maiuscolo riuscendo con merito a mettersi alle spalle i 186 rivali che come lui ambivano al bracciale di campione.

In un podio che ha visto la seconda piazza occupata da Andrea Iocco e la terza da Marcello “Cavendramin” Miniucchi, “Cippino” conquista così anche il titolo di “Player of The Year” vestendo i panni di capitano dell’Italian Poker Team ai Campionati del Mondo di Las Vegas dove piazza al Main Event il miglior risultato dell’intera truppa azzurra.

CAMPIONE ITALIANO 2015

David Bravin

Era l’ultimo bracciale da assegnare, quello più ambito, prestigioso e anche più incerto tra i 21 in programma. Più semplicemente quello del Campionato Italiano Main Event.

In un torneo che è riuscito a portare nella poker room del Perla 184 rounders per un montepremi di oltre 185.000€, all’atto finale si sono trovati a giocarsi il titolo David Urban, Domenico Postiglione e David Bravin (6° in estate ai Campionati del mondo di Las Vegas con l’Italian Poker Team).

Domenico dopo un torneo vissuto sempre da protagonista alza bandiera bianca in terza posizione, Urban fa suo il Main Event e David mette al polso il bracciale.

CAMPIONE ITALIANO 2014

salvatore bonavena campione italiano

Salvatore Bonavena

In una edizione record che ha fatto registrare ben 2.441 presenze non poteva mancare la classica ciliegina sulla torta. E allora quale volto (e polso) migliore di Salvatore Bonavena per il Campione Italiano Main Event 2014?

“Mr.EPT” diventa “Signor ISOP” dopo una cavalcata durata quattro giorni che gli vale oltre al titolo di maggior prestigio anche i 33.000€ di prima moneta.

In un Final Table emozionante e di ottima qualità con Paolo Della Penna, Delfino Novara, Fortunato Festa e Valerio Coccioni, è Marcello Miniucchi l’ultimo ostacolo per Bonavena. “Cavendramin” parte anche in vantaggio di 2:1 ma alla prima mano dell’heads up Sasà riesce già a pareggiare i conti prima dello spot che risulterà decisivo.

CAMPIONE ITALIANO 2013

daniele sottile campione italiano 2013 poker

Daniele Sottile

Dopo un tavolo finale fiume, e proprio per questo ricco di spunti interessanti ed emozioni, il campione italiano 2013 è stato Daniele Sottile.

Ci ha provato in tutti i modi, in parte riuscendoci, a rendergli le cose difficili il runner up Filippo Etna.

Con un giocabilità eccellente, basta scorrere i nomi degli otto finalisti del final table in diretta streaming per capire quanto sudato sia stato il trionfo di Sottile: in ordine di uscita erano ancora in lizza Raffaele Francese, Roby Begni, Alessandro Adinolfo, Gianluca Rullo, Alessandro Peretti, Claudio Pollin e, appunto, Filippo Etna.

CAMPIONE ITALIANO 2012

Stefano Bertoldi

Un trionfo doppio quello ottenuto nella terza edizione da Stefano Bertoldi considerato che, oltre al bracciale, fece suo anche il primo posto nella speciale classifica di “player of the year” volando così a Las Vegas dove piazzerà la sua prima bandierina ai Campionati del mondo di poker.

Dopo il quinto posto di Jurij Naponiello, il quarto di Cristiano “nerone” Loioli e il terzo di Daniele Guidetti, l’heads up finale è una rocambolesca lotta tra Bertoldi e il finlandese Simo Raikkonen.

Dopo continui ribaltamenti, è solo dopo un classico “cooler” (QQ vs AK) che l’azzurro può finalmente alzare le braccia al cielo e far calare il sipario sull’edizione 2013.

CAMPIONE ITALIANO 2011

Cristiano Guerra

In un final table di quelli con tanta qualità, sarebbe potuto essere il torneo di Daniele Guidetti che, pronti via, elimina in successione sia Salvatore Elia che Flabio Bano prima di veder finire il rush per una comunque prestigiosa quarta piazza.

Così come sarebbe stato un onore per le ISOP aver tra i suoi trionfatori Dario Sammartino, allora pro di “Roombet” e agli inizi di una carriera che oggi lo vede nell’Olimpo del poker. Dario, invece, si fermò in terza posizione lasciando a contendersi il bracciale Francesco Esposito e Cristiano Guerra.

E fu proprio “Crisbus” in quattro mani a ribaltare le sorti di un heads up, che vedeva Esposito partire con il doppio delle chips, diventando il nuovo Campione Italiano Main Event.

CAMPIONE ITALIANO ANNO ZERO

Flavio Favilli

Nell’anno zero delle Italian Series of Poker il primo bracciale di Campione Italiano Main Event se lo aggiudicò Flavio Favilli dopo un torneo iniziato nel migliore dei modi fin dai primi giorni e che lo ha visto sempre nei piani alti del count.

Anche in un final table tirato, è Flavio a dimostrarsi il giocatore più attivo e determinato a scrivere per primo il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione.

La gioia arriva quando l’ultimo ostacolo da superare, Alessandro Scermino, è costretto ad arrendersi sul secondo gradino del podio

Chiudi il menu